Un buon sonno? Comincia dal materasso

dormire bene

Il sonno è un momento fondamentale per la nostra salute e benessere: favorisce tutti i processi di rigenerazione e crescita, fisica e mentale. E non è tutto. Secondo sempre più numerose ricerche scientifiche dormire bene aiuterebbe anche a prevenire problemi muscoloscheletrici (mal di schiena, contratture etc.), problemi cardiovascolari (infarto in primis) e persino a ridurre il rischio di sovrappeso e obesità, oltre ovviamente a migliorare le performance fisiche e mentali durante la giornata. E una sana dormita passa, anche, attraverso il giusto materasso, considerato ormai una delle regole basilari per una corretta “igiene del sonno”. Ma come scegliere quello giusto per le proprie esigenze?

Ce lo spiega Maurizio Mazzola, titolare di Lav System, azienda che vanta una lunga esperienza nella creazione e lavorazione di materiali, di imbottitura e sistemi di riposo e che ha fatto del costante miglioramento qualitativo e tecnologico il proprio fiore all’occhiello.

Quali caratteristiche deve avere un buon materasso?
Deve adattarsi adeguatamente al corpo, sostenendone la parte scheletrica ed evitando compressioni muscolari. Per ottenere questo, i nostri materassi utilizzano sia materiali viscoelastici, che si modellano con il calore del corpo durante il riposo, sia schiume a base d’acqua prive di sostanze nocive, che con la loro struttura a microcellule rendono il prodotto indeformabile, oltre che traspirante. Il top di gamma è il materasso Lav Memory, che, grazie a un innovativo dispositivo, permette la regolazione personalizzata garantendo il miglior rapporto tra “accoglimento” e “sostegno”. Il Lav (Localized Air Variant) è un sistema brevettato che sostiene la curvatura della spalla e consente il riallineamento della colonna vertebrale.

Cosa si intende per Memory? Che tipo di materiale è?
Il Memory Foam è schiuma viscoelastica che si modella con il calore corporeo, dona alla spina dorsale una postura naturale, riduce i punti di pressione distribuendo il peso e aiutando a risolvere anche i problemi di circolazione. Frutto della ricerca NASA con l’obiettivo di aumentare il benessere degli astronauti, in seguito, grazie alla capacità di alleviare gli eccessi di pressione in soggetti lungodegenti, è stato ed è tuttora utilizzato in ambito medicale con proprietà antidecubito. Recentemente si è diffuso un notevole impiego nei materassi a uso privato. È inoltre un materiale atermico, non è quindi in grado di aumentare il calore corporeo.

Materiali a parte, come si fa a scegliere il materasso “su misura” per le proprie esigenze?
Bisogna considerare alcuni fattori. Innanzitutto la posizione in cui si dorme abitualmente. Se tendiamo a stare in posizione supina, dovremmo optare per un materasso con una buona durezza; viceversa, se riposiamo su un fianco si deve preferire un piano di riposo meno rigido. Altro elemento è il peso corporeo. Anche in questo caso il livello di rigidità del materasso deve essere scelto in base al nostro peso, con un grado di durezza che aumenta per le persone più robuste. Infine c’è il problema della sudorazione eccessiva: in questo caso la soluzione ideale è rappresentata da piani di riposo in Memory Foam e Waterfoam che aiutano la dispersione del calore e donano freschezza alle superfici ventilate.

Grazie al software Ortho Axial e al controllo qualità su decine di migliaia di clienti, Lav System ha creato un configuratore per selezionare il materasso ideale (www.lavsystem.it/configuratore)

A cura di Francesca Dogi

LAV SYSTEM
Via Martiri delle Foibe, 1 - Villongo (Bg)
Tel. 035 926980
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Numero Verde 800 226 291
www.lavsystem.it
Informazione Pubblicitaria

 

Questo sito utilizza cookie

propri e di terze parti, per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Proseguendo si accetta l'uso dei cookie. Per dettagli e rifiuto dei cookie clicca qui

Approvo
Non mostrare più