Accanto alle passioni degli adolescenti nel ricordo di Yara

la passione di yara

Far risplendere il sorriso di Yara sul volto e nel cuore di numerosi adolescenti di tutta Italia. Con questo obiettivo è nata due anni fa “La Passione di Yara Onlus”, associazione fortemente voluta dai coniugi Gambirasio (ndr. genitori di Yara, la tredicenne di Brembate scomparsa e poi ritrovata morta tre mesi dopo) e da un gruppo di genitori a loro vicini, che si è unito per sostenere le passioni di ragazzi e ragazze dai 6 ai 18 anni. La realtà, che persegue finalità di solidarietà sociale, non ha fini di lucro e opera nell’ambito della formazione e della promozione culturale, artistica e sportiva aiutando, tramite un contributo economico concreto, la crescita personale dei giovani. «Crediamo che i nostri ragazzi rappresentino la chiave per un futuro migliore» commenta a nome di tutto il Consiglio Direttivo il presidente dell’associazione Ivo Mazzoleni. «Per questo noi incoraggiamo il loro percorso di sviluppo tramite un aiuto economico e un sostegno educativo e sociale. Per fare ciò, nel corso dell’anno, organizziamo raccolte fondi ed eventi solidali che abbracciano numerose realtà di importanza locale e nazionale, come il terzo tempo solidale dello scorso aprile allo stadio di Bergamo, creato in collaborazione con l’Associazione Tifosi Atalantini, l’Atalanta Bergamasca calcio e tutti i tifosi nerazzurri delle Curve». Tra le iniziative di spicco de “La Passione di Yara” anche la partnership con il Club Amici Atalanta per la Camminata Nerazzurra, la promozione di borse di studio per gli studenti della scuola secondaria di primo grado di tutta la provincia di Bergamo e per gli allievi del Conservatorio Gaetano Donizetti, ente con il quale è stato organizzato, nel dicembre scorso alla Basilica di Santa Maria Maggiore in Città Alta, il concerto “Note… di passione”. «Quest’anno abbiamo avuto un forte sostegno anche dalla Foppapedretti Bergamo che ha organizzato un’asta benefica nei confronti della nostra realtà, oltre che l’onore di ricevere il premio nazionale “Papa Giovanni Paolo II” dall’omonima associazione con sede a Bisceglie per il nostro impegno in ambito sociale» prosegue il presidente. «Per il futuro auspichiamo di stringere sempre più legami con le realtà di tutto il territorio nazionale e, al momento, stiamo lavorando per organizzare un ulteriore concerto con il Conservatorio cittadino e alcuni appuntamenti con personaggi di spicco del panorama nazionale sportivo e letterario». Tutte le informazioni su attività, progetti, donazioni e richieste di aiuto sono disponibili in internet sul sito www.lapassionediyara.org, sulla pagina Facebook dedicata all’associazione o via email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

a cura di Laura Arrighetti

Questo sito utilizza cookie

propri e di terze parti, per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Proseguendo si accetta l'uso dei cookie. Per dettagli e rifiuto dei cookie clicca qui

Approvo
Non mostrare più